“Qualunque cosa accada, cronaca di un’avventura newyorkese” di Matteo Paoloni

“Qualunque cosa accada, cronaca di un’avventura newyorkese” di Matteo Paoloni

Editore Watson Edizioni

Tornano in libreria le vicende di Primo,
accompagnate dalla nuova veste grafica.

“Qualunque cosa accada, cronaca di un’avventura newyorkese”
di Matteo Paoloni

Genere: Romanzo – Pagine: 470 – ISBN: 9788890444463

Acquista ora!

prova-7

“Qualunque cosa accada” è la storia di Primo, un trentenne che ha deciso di scappare dall’Italia per ricominciare in un posto in cui, si dice, qualunque sogno può trovare la sua realizzazione: l’America. E quando si dice America non si può non dire New York City, la città che non dorme mai. Tuttavia ben presto il giovane scoprirà che il sogno americano di cui ha così tanto sentito parlare non esiste più. Dovendosela cavare da solo, Primo assaggerà l’asprezza del lavoro in nero e l’opprimente frustrazione generata da una lingua che non è la sua. A complicare la situazione c’è anche la corsa contro il tempo rappresentata da un Visto turistico che durerà solo tre mesi. E poi c’è il suo sogno, fare lo scrittore, i suoi fantasmi personali con cui fare i conti e poi l’amore che lo coglie impreparato, anch’esso straniero, impetuoso, complicato. Una storia che si srotola pagina dopo pagina anche attraverso incontri con personaggi insoliti (come un ragazzo che sembra non scendere mai dai vagoni della metro o uno stravagante sacerdote messicano che vuole convincerlo a tutti i costi ad entrare in seminario o ancora una giovane coppia di lesbiche che vorrebbe avere un figlio da lui) che spingeranno il giovane a confrontarsi con se stesso e con quella natura umana che vorrebbe raccontare. Un’avventura, che porterà il lettore a raffrontarsi insieme al giovane protagonista, talvolta in tono serio, talvolta più ironico, con alcuni grandi temi quali religione, omosessualità, razzismo, ma anche disoccupazione, vecchiaia o il rapporto di coppia. E poi c’è sempre New York City, che non è solo uno sfondo, e soprattutto, non è affatto quell’Eden che molti raccontano fatto di night clubs, lusso, divertimento e libertà sessuale, o non soltanto: perché “questa città può essere una trappola se non fai parte della casta che può permettersi di viverla.”

 

Acquista ora!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>